Dopo le fasi di semina, crescita e raccolta, molte strutture agricole sono inutilizzate, ma convertirle alla coltivazione di piante per bioprodotti potrebbe estenderne l’attività a tutto l’anno, con più guadagni per agricoltori e per l’agroindustria. Perciò un progetto finanziato dall’UE ha sviluppato e dimostrato alcuni potenziali bioprodotti producibili da tali strutture convertite.

Other news